המפה נטענת...
המפה נטענת...

מבט מקרוב

מבט מעל

La sinagoga di Cortemaggiore, oggi dismessa, è situata al primo piano di una casa privata all'angolo tra le attuali vie Cavour e IV Novembre, nell'area i cui si estendeva il vecchio ghetto ebraico della cittadina.

L'edificio[עריכה | עריכת קוד מקור]

La sinagoga, risalente al Seicento, fu rifatta nel 1842. In seguito al drammatico declino demografico della locale comunità ebraica, la sinagoga venne progressivamente abbandonata nel Novecento, finché l'edificio stesso fu venduto negli anni Settanta, e gli arredi e gli elementi decorativi trasferiti altrove. Le ante dell'arca sono oggi in Israele, mentre il portale è conservato nel museo della sinagoga di Soragna.

Come tipico delle sinagoghe di ghetto niente tradisce dall'esterno la presenza del luogo di culto. L'ingresso era originariamente da una casa vicina attraverso un ballatoio, oggi crollato. È possibile ancora accedere alla sala da un botola del locale sottostante, adibito a magazzino di alimentari. La sala è spoglia e in completo degrado con poche tracce rimaste delle decorazioni e degli affreschi originari in azzurro e oro.[1] Non risulta siano al momento previsti interventi per il recupero dello storico luogo di culto.

Note[עריכה | עריכת קוד מקור]

  1. Annie Sacerdoti, Guida all'Italia ebraica, Marietti, Genova 1986.
Community content is available under CC-BY-SA unless otherwise noted.